NUOVI BANDI di REGIONE LOMBARDIA PER LE PERSONE FRAGILI

A gennaio sono stati emanati da REGIONE LOMBARDIA due importanti bandi per l’erogazione di contributi alle persone con fragilità e alle loro famiglie; è importante conoscerne finalità e requisiti per poterne fruire, se spettanti.

Il primo è relativo ad una nuova misura, decorrente dal gennaio 2019, che si pone come complementare alle misure già esistenti per le persone più gravi (misura B1 e misura B2, che a breve dovrebbero essere rifinanziate), rivolgendosi a persone anziane o disabili con un grado di fragilità non così intenso, andandole a sostenere nella loro autonomia, nei diversi contesti: casa, famiglia, comunità.

In particolare vengono indicati come destinatari/destinatarie dei nuovi interventi:

  • la persona anziana e la sua famiglia, e si focalizzano sulla casa tendendo a ricreare ambienti “complementari” che permettono a queste persone, mediante un rinforzo della capacità funzionale e relazionale, una maggiore libertà di “fare”, aumentando anche la propria autostima e la valutazione soggettiva della propria condizione;
  • persone giovani e adulte con disabilità, anche della sfera cognitiva, prodotta sia da patologie invalidanti e/o da esiti di trauma, per supportare e abilità utili a creare consapevolezza, autodeterminazione, autostima e maggiori autonomie spendibili anche per il proprio inserimento professionale e lavorativo.

OGNI DETTAGLIO anche operativo al seguente link:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/Cittadini/Persone-casa-famiglia/Anziani/anziani-fragili-disabili/anziani-fragili-disabili

———————————–

Il secondo è un bando che esce ogni anno, per l’erogazione di contributi per l’acquisto di ausili e strumenti tecnologicamente avanzati per persone con disabilità o con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA):

l’obiettivo in questo caso è quello di sostenere -tramite un contributo economico- l’accesso a strumenti tecnologicamente avanzati finalizzati a implementare le abilità della persona e migliorare la sua qualità di vita. Possono partecipare al presente bando giovani o adulti con disabilità e minori o giovani con disturbo specifico di apprendimento (DSA). Viene richiesto come requisito un ISEE inferiore o uguale a 30mila euro. I richiedenti non devono aver ricevuto il contributo per l’acquisizione di strumenti tecnologicamente avanzati ai sensi della l.r. 23/1999 nei 5 anni precedenti la misura e nella stessa area. Il contributo viene riconosciuto nella misura del 70% della spesa ammissibile (non inferiore a 300 euro) e comunque non superiore a 16.000 euro ed entro i seguenti limiti:

  • personal computer da tavolo o tablet comprensivi di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, 400 euro;
  • personal computer portatile comprensivo di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, 600 euro;
  • protesi acustiche riconducibili: contributo massimo erogabile 2.000 euro;
  • adattamento dell’autoveicolo, compresi i beneficiari dell’art. 27 della legge 104/92, contributo massimo erogabile 5.000 euro.

La domanda di partecipazione può essere presentata a partire dal 16 gennaio esclusivamente online sulla piattaforma informativa “Bandi online”. La domanda inoltre deve avere in allegato il preventivo, o la fattura, o la ricevuta fiscale della spesa sostenuta ovvero, in caso di ausili o strumenti particolarmente costosi acquistati tramite rateizzazione, la copia del contratto di finanziamento, da caricare elettronicamente sul sistema informativo. Ecco il link con tutte le info

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/cittadini/persone-casa-famiglia/Disabilita/contributi-acquisto-strumenti/contributi-acquisto-strumenti