Emergenza Covid-19: ecco il nuovo calendario scaglionato per ritiro pensioni in Posta

Una ordinanza del 20 marzo 2020 del Capo del Dipartimenti di Protezione Civile dà indicazioni sulle erogazioni dei pagamenti dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili corrisposte dall’INPS attraverso Poste Italianeanticipandole.

PENSIONI ANTICIPATE – Tale misura, che anticipa i pagamenti di queste prestazioni, viene introdotta per le mensilità di aprilemaggio e giugno 2020 e serve per organizzare la distribuzione delle prestazioni previdenziali in modo da rispettare le disposizioni in vigore per contenere l’emergenza epidemiologica da COVID-19 ed evitare assembramenti agli sportelli postali e così tutelare le persone più esposte, come anziani e i dipendenti stessi delle Poste, dal rischio contagio.

IL NUOVO CALENDARIO –
  La misura prevede che il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni, di competenza di aprile, maggio e giugno 2020 è anticipato a decorrere:
– dal 26 al 31 marzo 2020 per la mensilità di aprile 2020;
– dal 27 al 30 aprile 2020 per la mensilità di maggio 2020;
– dal 26 al 30 maggio 2020 per la mensilità di giugno 2020.

PAGAMENTI TRAMITE POSTE  – Poste Italiane fa sapere che le pensioni del mese di aprile verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

SCAGLIONI ALFABETICI PER RITIRO AGLI SPORTELLI – Invece, per coloro che devono recarsi allo sportello postale per il ritiro delle pensioni, Poste fa sapere che bisognerà seguire questo calendario in ordine alfabetico:
I cognomi:

  • dalla A alla B giovedì 26 marzo
  • dalla C alla D venerdì 27 marzo
  • dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo
  • dalla L alla O lunedì 30 marzo
  • dalla P alla R martedì 31 marzo
  • dalla S alla Z mercoledì 1 aprile.

Qui i dettagli del calendario per gli uffici postali aperti a giorni alterni.

Poste raccomanda di entrare negli uffici postali esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili, in ogni caso avendo cura, ove possibile, di indossare dispositivi di protezione personale; di entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti; tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico

Per approfondire:

L’Ordinanza della Protezione Civile

Il comunicato di Poste Italiane