Esami di Stato Scuole Secondarie di Primo Grado per alunni con disabilità, DSA e altri BES: ecco le novità

Fonte: www.disabili.com del 11 aprile 2019

Anche negli esami finali del primo ciclo d’istruzione gli alunni con altri BES potranno beneficiare di strumenti compensativi: le indicazioni del MIUR in una nota.

Nelle scorse settimane ci siamo occupati dell’OM n. 205/19, pubblicata in marzo e riguardante le indicazioni fornite dal MIUR sugli esami di Stato delle Scuole Secondarie di Secondo Grado. Una novità importante, quest’anno, riguarda gli studenti con altri BES, i quali potranno utilizzare gli strumenti compensativi, se sono già stati impiegati per le verifiche in corso d’anno o comunque siano ritenuti funzionali allo svolgimento dell’esame. Continue reading

La disabilità in famiglia: una riflessione sulle tematiche e i problemi

Fonte: www.disabili.com del 6 aprile 2019

Dalla centralità dei siblings alle difficoltà dei genitori a concedere autonomia al figlio con disabilità, alcuni spunti interessanti dal seminario promosso dalla cooperativa Spes contra Spem di Roma

La disabilità all’interno di una famiglia è una presenza che va a toccarne tutti i componenti, tutte le dinamiche e il funzionamento. Ricordiamo spesso l’importanza di considerare, ad esempio, l’aspetto importantissimo del rapporto del sibling con il fratello o la sorella disabili, ma sono numerose anche le questioni che investono, naturalmente, ad esempio, il rapporto tramoglie  e marito con disabilità, come pure tra genitori e figli disabili, e viceversa. 

Rispetto a questo, ci sembrano interessanti le riflessioni emerse nel  corso del seminario “Famiglia e disabilità: dialoghi possibili” tenutosi a Roma lo scorso 25 marzo, presso la Biblioteca Comunale “Ennio Flaiano”, e organizzato da “L’Incontro”, il servizio di supporto psicologico e di psicoterapia fondato dalla cooperativa sociale Spes contra spem.  Continue reading

I certificati di invalidità sono gratis o si pagano?

Fonte: www.disabili.com del 5 aprile 2019

In Lombardia il caso: i cittadini costretti a pagare dai 50 ai 150 euro ai medici di base il certificato introduttivo di invalidità civile.

Mettiamo subito le cose in chiaro: i certificati per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, handicap (legge 104/92), disabilità, sordità e cecità civili devono essere gratuiti quando emessi dal medico specialista. A stabilirlo è la legge. Il fatto è che, invece, in alcuni casi (ad esempio, si segnala, in Lombardia), questo genere di servizio viene talvolta pagato dal cittadino, con esborsi che arrivano anche a 150 euro. 

La questione è stata sollevata da un recente articolo del Corriere della Sera che, dando conto di una circolare ospedaliera del 2018 della Regione Lombardia che invita gli specialisti a non chiedere compensi (così come prescritto dal ministero), scoperchia questa mala usanza, rilevando come invece siano pochissimi a conoscere la legge, pagando di tasca propria un servizio così importante.  
Ma come funziona? Quando si deve pagare? Continue reading

Disabilità, visite guidate e viaggi d’istruzione: la parola d’ordine è nessuno escluso!

Fonte: www.disabili.com del 4 aprile 2019

È tempo di gite, di uscite didattiche sul territorio, di viaggi d’istruzione. Sono occasioni importanti, culturali e relazionali e tutti gli alunni hanno il diritto di partecipare.

Le visite guidate ed i viaggi d’istruzione, come specificato nella nota del MIUR n. 645/02, rappresentano un’opportunità fondamentale per la promozione dello sviluppo relazionale e formativo di ciascun alunno e per l’attuazione del processo di integrazione scolastica dello studente con disabilità: nessuno dev’essere escluso. Eppure, a volte, accade. Come poter assicurare il diritto alla partecipazione di ogni allievo?

In base alle norme sull’autonomia scolastica sono oggi le scuole a decidere i criteri delle uscite didattiche e dei viaggi d’istruzione, come indicato dalla nota del MIUR n. 2209/12, nella quale si prevede che l’effettuazione di viaggi di istruzione e visite guidate deve tenere conto dei criteri definiti dal Collegio dei docenti in sede di programmazione dell’azione educativa e dal Consiglio di istituto o di circolo nell’ambito dell’organizzazione e programmazione della vita e dell’attività della scuola. Spetta quindi agli Organi Collegiali fissare i criteri generali organizzativi di tutte le tipologie di uscita e ancora meglio approvare uno specifico Regolamento.  Continue reading

Aiutateci a fare uscire di casa tante persone con disabilità intellettiva

Fonte: www.superando.it del 3 aprile 2019

di Alessandra Palazzotti

«Ci sono ancora tante persone con disabilità intellettive che non sanno di avere l’opportunità di fare sport, di migliorare sensibilmente la propria vita. Aiutateci a trovarle, a farle uscire di casa, a far loro scoprire ciò che voi avete vissuto sulla vostra pelle. Scriviamo insieme la storia di tante famiglie e tentiamo di voltare pagina anche per loro, perché il finale, voi lo sapete, può ancora cambiare e sorprendere»: lo ha scritto Alessandra Palazzotti, direttore nazionale di Special Olympics Italia, alla delegazione italiana che ha partecipato ai Giochi Mondiali di Abu Dhabi.

Jennifer sedeva sempre sola nel pullman della scuola, Massimo percepiva le sue difficoltà rispetto ai suoi coetanei, Veronica credeva di essere “ammalata” di sindrome di Down, Federico preferiva lasciare stare, piuttosto che affrontare le nuove esperienze, Gerald ha rischiato di non partire per i Giochi Mondiali di Abu Dhabi perché ha un passaporto da rifugiato politico. Continue reading