Bed & care la startup dell’accessibilità

Da vita.it – 30 luglio 2018

La piattaforma è il primo sistema di viaggio che permette a chi si prende cura quotidianamente di un familiare con bisogni speciali di prendersi una vacanza senza separarsi dalla persona assistita.

Ogni anno in Italia ci sono oltre 3 milioni di donne che rinunciano al diritto ad una vacanza per assistere un loro familiare con dei bisogni speciali. «Ce ne sono, invece, alcune», dice Pier Fabrizio Salberini co-fondare insieme a Serena Stefanoni di Bed & Care – Accessibility booster, «che scelgono di affidare a noi la responsabilità di organizzare la loro vacanza in compagnia della persona assistita». Continue reading

Assunzione docenti di sostegno. “Serve la separazione delle carriere”

Da www.redattoresociale.it – 9 agosto 2018

Salvatore Nocera, avvocato e esperto dei temi di inclusione, accoglie con favore l’assunzione in ruolo di 13.342 docenti di sostegno nelle scuole, approvata dal governo. Ma mette in guardia: “C’è un buco da 50 mila posti e gli insegnanti chiedono un’altra cattedra dopo il periodo obbligatorio”

Una notizia “decisamente positiva” quella uscita l’8 agosto dal Consiglio dei Ministri, sull’assunzione stabile di 13.342 docenti di sostegno nel sistema scuola. È l’opinione a caldo di Salvatore Nocera, avvocato e esperto dei temi di inclusione scolastica, già vice presidente di Federazione italiana per il superamento dell’handicap, che non ricorda, a memoria, un ingresso così massiccio di insegnanti su posto di sostegno in una sola battuta. “Intervento ottimo – ribadisce Nocera – che garantisce -continuità didattica e ci auguriamo ne seguano altri, per far sì che i posti di ruolo siano assegnati a docenti specializzati in questo ambito”. Ma Nocera mette in guardia anche dai facili entusiasmi. A partire dai numeri: “In Italia c’è una mancanza di posti di ruolo di docenti specializzati nel sostegno che supera i 50 mila posti. Ben 40 mila sono quelli nominati senza essere specializzati oltre ad avere parecchi insegnanti che la formazione specifica ce l’hanno ma non sono di ruolo”. Per questo “Noi come Fish stiamo discutendo al ministero dell’articolo 14 del decreto legislativo 66, applicativo della ‘Buona Scuola’, che riguarda proprio la continuità didattica, per fare modo che i precari non si alternino troppo”. Per Nocera in questo caso “l’intervento del Consiglio dei Ministri affronta a monte il problema, con una misura strutturale”.  Continue reading

Malattie Rare: un’epoca di gran fervore, tra positività e problemi da risolvere

da Superando.it – 20 luglio 2018

Sia gli aspetti positivi dovuti soprattutto alle novità del 2017, sia i diversi problemi ancora da risolvere, sono emersi con chiarezza, durante la presentazione del “4° Rapporto MonitoRare”, con il quale UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare) ha fornito un quadro molto chiaro sul tema delle Malattie Rare nel nostro Paese e sulla situazione europea del settore, grazie anche ai dati aggiornati forniti da numerosi importanti portatori d’interesse della comunità dei Malati Rari

Nato quattro anni fa con la consapevolezza che una sfida impegnativa per il Sistema Sanitario Nazionale come quella delle Malattie Rare non poteva essere affrontata senza uno strumento per misurare e valutare l’entità dei problemi, MonitoRare, ovvero il Rapporto sulla condizione della persona con malattia rara in Italia, iniziativa di UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare), offre un quadro generale con dati sull’epidemiologia, sull’accesso alla diagnosi, alle terapie, all’assistenza, oltre che sull’organizzazione sociosanitaria, giuridica ed economica.
La quarta edizione del Rapporto è stata presentata in questa giorni alla Camera dei Deputati, in collaborazione con l’Intergruppo Parlamentare per le Malattie Rare.
Oltreché al contributo non condizionato di Assobiotec, la realizzazione del documento è stata resa possibile dalla fondamentale collaborazione di numerosi portatori di interesse della comunità dei Malati Rari (Ministero della Salute; Centri di Coordinamento Regionale per le Malattie Rare; AIFA-Agenzia Italiana del Farmaco; CNMR-ISS-Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità; Orphanet; Telethon; BBMRI-Biobanche e Risorse Bimolecolari; TNGB-Rete Telethon delle Biobanche Genetiche; Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare; SIMMESN-Società Italiana per lo Studio delle Malattie Metaboliche Ereditarie e lo Screening Neonatale), che hanno fornito dati aggiornati, per offrire un vero ew proprio fermo immagine sul tema delle Malattie Rare nel nostro Paese e per fare un punto sul quadro europeo. Continue reading

FISH: verso un autunno caldo?

da.www.fishonlus.it

FISH si prepara ad un autunno impegnativo e forse caldo – avverte Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap – i temi e le questioni in sospeso non perderanno il loro peso con la pausa estiva che rallenta le un po’ tutte le funzioni, anche quelle dei confronti istituzionali. Già dai primi di settembre vorremo capire come il Governo intenda attuare il Contratto su cui si fonda e quali siano le effettive azioni del neonato Ministero per la famiglia e le disabilità. In particolare indagheremo se vi sia concretezza o rischi nel Codice della disabilità evocato da premier Conte e dal Ministro Fontana e dato per imminente se non addirittura collegato alla legge di bilancio. E come sempre FISH è sì disponibile a collaborare a partecipare, ma è altrettanto determinata nelle azioni di protesta, quando necessario.” Continue reading

In un’app tutte le 151 spiagge libere liguri accessibili ai disabili

da www.redattoresociale.it – 7 agosto 2018

È la novità della “Guidamare 2018”, il vademecum realizzato ogni anno dalla Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona con disabilità e dall’Inail.

Un’app dedicata, al momento disponibile solo per Android, con l’elenco dettagliato di tutte le 151 spiagge libere liguri accessibili anche ai disabili. È la novità della “Guidamare 2018”, il vademecum realizzato ogni anno dalla Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona con disabilità e dall’Inail, presentato questa mattina dalla Regione Liguria. “Le spiagge e gli stabilimenti balneari accessibili da persone con disabilità sono cresciuti di oltre il 70% in due anni, passano da 63 del 2016 a 151 del 2018- commenta l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino- segno tangibile della sensibilità dei nostri operatori turistici e della volontà di rivolgere sempre di più un’offerta personalizzata a un target differenziato di turisti”.

L’assessore ricorda che la Regione ha “investito molto per consentire di adeguare le strutture turistiche anche per una maggiore accessibilità alle persone: il bando da 12 milioni ha ottenuto una buona risposta sul territorio e auspichiamo che, estate dopo estate, il numero delle spiagge e degli stabilimenti a misura di tutti, anche i portatori di handicap, crescano sempre di più fino al 100% delle strutture”. Le strutture inserite nella guida sono 36 in provincia di Genova, 26 in provincia di Imperia, 24 in provincia di Savona, 65 in provincia della Spezia. (DIRE)