“Capacity, la legge è eguale per tutti”: lanciata oggi da Anffas la consultazione pubblica volta a contribuire alla stesura dell’analisi del sistema giuridico normativo italiano

Da anffas.net

martedì 10 luglio è stata lanciata da Anffas Onlus – durante un evento che si è svolto a Roma presso l’Hotel Eurostars Roma Aeterna in via Casilina 125  –  la consultazione pubblica prevista nell’ambito del progetto “Capacity: la legge è eguale per tutti – Modelli e strumenti innovativi di sostegni per la presa di decisioni e per la piena inclusione sociale delle persone con disabilità intellettive”*  (co-finanziato dal Ministero del Lavoro ex art.12 co.3 legge 383/00 e presentato al pubblico nel dicembre 2017), iniziativa che si prefigge di sperimentare modelli innovativi di sostegno al processo decisionale per le persone con disabilità, in particolare intellettive e disturbi del neuro-sviluppo, in attuazione dell’art.12 della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità (Eguale riconoscimento di fronte alla Legge) al fine di individuare i possibili assi di miglioramento della normativa e di redigere delle raccomandazioni per i decisori politici così da adeguare la vigente normativa alle previsioni della citata Convenzione Onu.

Un progetto ambizioso – che prevede anche la partnership di Inclusion Europe e European Disability Forum– nel cui ambito sarà svolta una sperimentazione di modelli e pratiche innovativi di sostegno al processo decisionale attraverso la creazione di Toolkit (guide, tutorial, esercizi, risorse informatiche) rivolti a persone con disabilità, famiglie, operatori dei servizi, operatori dei sistemi di giustizia e del sociale, e un’analisi del sistema giuridico normativo italiano in relazione alla concreta attuazione dell’art. 12, anche a confronto con i sistemi introdotti a livello europeo ed internazionale, al fine di approfondirne i punti di forza e di debolezza

Continue reading

INSEDIAMENTO ORGANI ANFFAS ONLUS NAZIONALE – MANDATO 2018/2022

Lunedì 9 luglio, presso la sede di Anffas Nazionale, si è svolta la seduta di insediamento dei nuovi Organi eletti durante l’Assemblea Generale di Anffas del 14 e 15 giugno u.s

Gli Organi di Anffas Onlus per il mandato 2018/2022 sono così composti:

Presidente Nazionale – Roberto Speziale (Anffas Patti – Sicilia)

Vice Presidente Vicario – Rota Emilio (Anffas Varese – Lombardia)

Vice Presidente – Parisi Salvatore (Anffas Salerno – Campania)

Tesoriere – Sperandini Mario (Anffas Macerata – Marche)

Di seguito gli altri componenti del Consiglio Direttivo Nazionale:

Lanzetta Bianca Maria  (Anffas Roma – Lazio)

Giardina Giuseppe  (Anffas Palazzolo – Sicilia)

Collina Rossella (Anffas Milano – Lombardia)

Schiratti Maria Cristina (Anffas Udine – Friuli Venezia Giulia)

D’Errico Giancarlo  (Anffas Torino – Piemonte)

Di Sabatino Maria Pia  (Anffas Pescara – Abruzzo)

Govoni Giordana (Anffas Cento – Emilia Romagna)

Lazzari Peroni Graziella (Anffas Mestre – Veneto)

Pitzalis Rita Angela (Anffas Cagliari – Sardegna)

Collegio dei Probiviri

Presidente – Beorchia Elena  (Anffas Alto Friuli – Friuli Venezia Giulia)

Segretario – Schiavon Davide  (Anffas Padova – Veneto )

Componente  – Bandecchi Donatopaolo (Anffas Abbiategrasso – Lombardia)

Collegio dei Revisori

Presidente – Sembiante Piero ( Revisore esterno)

Componenti:

Cavagnola Giuliana (Anffas Brescia – Lombardia)

Nicosia Maurizio (Anffas Caltanissetta – Sicilia)

 

Sole, mare e 416 spiagge accessibili per tutti

dal blog inVisibili Corriere della Sera di Alessandro Cannavò

L’estate e il mare sono nell’immaginario collettivo sinonimo di libertà. Andare in spiaggia è un rito condiviso delle vacanze. Proprio sul bagnasciuga si sperimenta il grado di sensibilità, di attenzione, di civiltà anche nei confronti delle persone con disabilità. Con 7.500 chilometri di coste, quanti luoghi in Italia saranno accessibili? , ci siamo chiesti. Con la pazienza e la tenacia che la contraddistinguono, la nostra Anna Gioria, utilizzando i riferimenti dell’associazione spiagge accessibili, ha contattato i presidi di ogni singola regione italiana e ha compilato una lista di lidi e bagni che sono frequentabili da tutti. Tra i gestori c’è chi dichiara una generica accessibilità, e c’è chi specifica i servizi offerti, come le sedie job per entrare in acqua o le passerelle agevolate. Continue reading

Per credere e investire nell’emancipazione delle donne con disabilità intellettiva

Da Superando

«Le donne con disabilità intellettiva che hanno raggiunto buoni livelli di autonomia personale – scrive Simona Lancioni, che ha curato la versione in “linguaggio facile da leggere” del “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea” – sono in genere circondate da persone che hanno creduto e investito nelle loro potenzialità. Il “Secondo Manifesto” è un invito a credere e investire anche nella loro emancipazione, perché solo imparando a pensare a queste ultime come a donne libere e adulte, potremo dare loro l’opportunità di diventare tali»

Una giovane donna con sindrome di Down al computer

Dopo la traduzione in lingua italiana, realizzata nel 2017 da chi scrive insieme a Mara Ruele, arriva la versione facile da leggere del Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea, il noto documento approvato nel 2011 dall’EDF, il Forum Europeo sulla Disabilità. Non vi è infatti alcun dubbio circa il fatto che un documento del genere dovesse essere reso accessibile anche alle persone – e in particolare alle ragazze e alle donne – con disabilità intellettiva. Prova ne sia che nello stesso, tra le altre cose, si può leggere la seguente indicazione: «I documenti relativi alle donne ed alle ragazze con disabilità ed ai loro diritti devono essere comprensibili e disponibili nelle lingue locali, nella lingua dei segni, in Braille, in formati di comunicazione aumentativa e alternativa, e in tutti gli altri modi, mezzi e formati di comunicazione accessibili, compresi quelli elettronici» (capitolo 3, paragrafo 3.13). Continue reading

“Capacity, la legge è eguale per tutti”: lanciata oggi da Anffas la consultazione pubblica volta a contribuire alla stesura dell’analisi del sistema giuridico normativo italiano

È stata da poco lanciata da Anffas Onlus – durante un evento che si sta svolgendo a Roma presso l’Hotel Eurostars Roma Aeterna in via Casilina 125  –  la consultazione pubblica prevista nell’ambito del progetto “Capacity: la legge è eguale per tutti – Modelli e strumenti innovativi di sostegni per la presa di decisioni e per la piena inclusione sociale delle persone con disabilità intellettive”*  (co-finanziato dal Ministero del Lavoro ex art.12 co.3 legge 383/00 e presentato al pubblico nel dicembre 2017), iniziativa che si prefigge di sperimentare modelli innovativi di sostegno al processo decisionale per le persone con disabilità, in particolare intellettive e disturbi del neuro-sviluppo, in attuazione dell’art.12 della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità (Eguale riconoscimento di fronte alla Legge) al fine di individuare i possibili assi di miglioramento della normativa e di redigere delle raccomandazioni per i decisori politici così da adeguare la vigente normativa alle previsioni della citata Convenzione Onu.

Continue reading